182018Apr
LA RADIOFREQUENZA

LA RADIOFREQUENZA

La radiofrequenza, il ‘lifting senza bisturi’

La Radiofrequenza nasce circa 15 anni fa, conoscendo numerose evoluzioni che l’hanno resa sempre più efficace. Oggi la radiofrequenza estetica è un trattamento non invasivo e indolore, molto soddisfacente per quanto riguarda il contenimento degli inestetismi del tempo, delle lassità cutanee, delle smagliature e della cellulite. È un trattamento che vede il suo successo di mercato grazie a una sempre maggior domanda di interventi estetici per il ringiovanimento cutaneo.
La tecnica della radiofrequenza è detta anche “lifting senza bisturi” poiché consente di ottenere buoni risultati di tonificazione della pelle senza i rischi connessi ad interventi di chirurgia estetica, la quale prevede invece l’uso di aghi o bisturi, come la blefaroplastica o la liposuzione.
Per la radiofrequenza la tecnica da noi utilizzata si chiama HIFU (High Intensity Focused Ultrasound), ideata appunto per trattare, in maniera mirata ed efficace, i principali segni di invecchiamento cutaneo. A tal proposito, HI-Lift3 è una metodica antiage che utilizza ultrasuoni focalizzati ad alta intensità e funziona in maniera transdermica. Infatti i trasduttori di HI-Lift3 rilasciano shots che sprigionano energia focalizzata e concentrata da una profondità minima di 1,5 mm (rughe superficiali) fino a 13 mm (inestetismi della cellulite). Il risultato finale è un “lifting” non chirurgico e un rassodamento naturale, che migliora seduta dopo seduta.

Quali sono i benefici immediati e le sensazioni durante una seduta di radiofrequenza?

La radiofrequenza estetica sfrutta l’azione di onde radio emesse da un un particolare manipolo a emissione bipolare. Le onde elettromagnetiche penetrano l’epidermide e i tessuti, fino ad arrivare all’ipoderma esercitando in questo modo un’azione terapeutica. Lo shock termico che interessa i tessuti trattati, infatti, stimola la sintesi di nuovo collagene, proteina responsabile della tonicità dei tessuti connettivi, degli organi, della cute, dei tendini e delle ossa, e attiva una risposta rigenerativa. La stimolazione di nuovo collagene causa l’arresto ma anche la regressione del rilassamento cutaneo: il risultato sono un assottigliamento delle rughe, delle smagliature e un miglioramento dell’elasticità e della tonicità della pelle.
A Farmachl Conegliano si esegue questo trattamento in varie sedute, sottolineiamo non dolorose, che durano mediamente dai 30 ai 60 minuti. Durante la seduta stessa si ha una percezione di calore intenso dove i tessuti sono più ricchi di edemi e cellulite. Il fatto che le sedute di radiofrequenza estetica debbano essere eseguite da un professionista estetico specializzato in questo genere di trattamenti, permette, anche se non si tratta di un procedimento invasivo, di garantire efficacia e sicurezza totale al paziente.

Quali sono i risultati a lungo termine della radiofrequenza?

La radiofrequenza estetica è indicata soprattutto per attenuare le rughe del viso, collo, decolleté e addome, ripristinare il tono cutaneo, ridurre la cellulite, le cicatrici e le smagliature e stimolare il circolo linfatico.
I risultati sono un effetto lifting, che si ottiene grazie alla contrazione del collagene ai diversi livelli di profondità, la tonificazione dei tessuti e una migliore ossigenazione.

È necessario precisare che per ottenere risultati soddisfacenti occorre effettuare un ciclo completo di più sedute. La quantità di sedute per ciclo di trattamento dipende sostanzialmente dal tipo di inestetismo che si vuole combattere, dalla sua gravità e dalla sua estensione. Ad ogni modo, generalmente sono necessarie dalle 4 alle 10 sedute circa. I risultati della radiofrequenza sono visibili fin dalle prime sedute, ma il vero miglioramento si può notare solo al termine del ciclo completo. Gli effetti ottenuti durano dai 6 fino ai 12 mesi: risulta quindi necessario effettuare delle sedute di mantenimento a determinati intervalli di tempo da concordare con Farmachl Conegliano.

La radiofrequenza e i casi particolari

Si può iniziare a sottoporsi a sedute di radiofrequenza estetica a partire dai 18 anni. I casi di ragazze o ragazzi così giovani sono molto rari. Infatti chi si sottopone a questo trattamento di solito ha un’età che oscilla tra i 35 e i 60 anni. Non può essere praticata su pazienti portatori di pacemaker, cardiopatici, donne in gravidanza, epilettici o persone affette da aritmia cardiaca. La radiofrequenza viso o corpo, effettuata non seguendo il protocollo specializzato può portare ad ustioni della pelle, gonfiori, arrossamenti ed infezioni nelle zone trattate.