182017Apr
Prova costume alle porte: disintossichiamoci e dreniamo i tessuti per una pelle perfetta e pronta per l’abbronzatura

Prova costume alle porte: disintossichiamoci e dreniamo i tessuti per una pelle perfetta e pronta per l’abbronzatura

Si avvicina la prova costume e tutte corrono ai ripari. Abbiamo una pelle e una linea perfetta per esporsi al sole? L’appetito invernale ci ha fatto mettere su qualche chilo di troppo o siamo appesantite dalle tossine accumulate? Bisogna affrontare subito la situazione attraverso l’idratazione adeguata, bevendo almeno 3 litri di acqua al giorno; l’alimentazione corretta, aggiungendo alla dieta tutti quei cibi che agiranno come disintossicanti, antiossidanti, snellenti e rassodanti; e gli integratori giusti quelli che ci aiuteranno a drenare i tessuti e a recuperare una pelle liscia e senza inestetiche buccie d’arancia. La primavera è il momento ideale per drenare l’organismo.

La ritenzione idrica è uno dei problemi più diffusi tra la popolazione femminile, ed è un disturbo che si acuisce alla fine dell’inverno, quando il periodo di scarsa attività all’aria aperta e di dieta scorretta ha aumentato la tendenza dell’organismo a trattenere liquidi in eccesso nei tessuti. Le zone predisposte all’accumulo di grassi sono ovviamente cosce e glutei, causando gonfiore e ristagno di liquidi; la cellulite non è che la manifestazione visibile di questo fastidioso fenomeno. Senza dimenticarci che anche il gonfiore addominale, spesso considerato come grasso, può essere dovuto a ritenzione idrica. A causa dell’alterata circolazione venosa e linfatica insieme a questi liquidi ristagnano anche numerose tossine che alterano un metabolismo cellulare già compromesso dal ridotto apporto di ossigeno e nutrienti.

IDRATAZIONE

Cominciamo a idratare la pelle dall’interno, bevendo tanta acqua. Procediamo poi con un efficace scrub, utile per eliminare le cellule morte e donare luminosità a tutta la nostra pelle. Una pelle sana, libera dalle impurità e correttamente idratata rimarrà abbronzata più a lungo e non si squamerà. L’idratazione è un punto molto importante in ogni regime alimentare disintossicante. Spesso si tende a credere che l’importante sia perdere peso non importa come. Perdere liquidi non vuol dire dimagrire ma disidratarsi, condizione che dobbiamo sempre prevenire ed evitare. Più si beve invece più ci si disintossica. Non dimentichiamo poi che i liquidi migliorano l’assorbimento del betacarotene, il pigmento che stimola la formazione di melanina.

DIETA

Un regime alimentare disintossicante prevede frutta e verdura a volontà. Una dieta ad alto contenuto di fibre alimentari migliora la motilità intestinale ed allontana il pericolo di stitichezza, un disturbo che ostacola il deflusso venoso a livello addominale e provoca gonfiore. Molto utile tutta quella ricca di acido ascorbico, o vitamina C, una vitamina che protegge i nostri capillari. Gli alimenti più ricchi di questa sostanza, sono gli agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, le verdure fresche come lattuga, radicchio, spinaci, broccoletti, e alcuni ortaggi freschi, come broccoli, cavoli, cavolfiori, pomodori e peperoni.

GLI INTEGRATORI DRENANTI
Lo stato di benessere e di salute di una persona dipende in maniera rilevante dalla capacità dell’organismo di disintossicarsi e di eliminare le tossine.
Favorire la depurazione e il drenaggio risulta chiaramente molto utile in tutte le diete, soprattutto quelle per farci arrivare in forma alla prova costume. 

Per questo è anche importante farsi aiutare da integratori ad hoc. Tutte quelle piante medicinali che stimolano la funzionalità epatica e renale, ci aiutano a disintossicarci meglio e a drenare più efficacemente i tessuti. Come Lynfase di Aboca, dotato di uno speciale complesso molecolare (Adipodren) a base di estratti liofilizzati di Grano Saraceno e Rusco per il benessere vascolare (linfatico e venoso) e da Tarassaco, Verga d’oro e Orthosiphon per il drenaggio dei liquidi corporei. Assumibile sia in pratica tisana o fialette, è l’ideale nelle diete disintossicanti.

ATTIVITA’ FISICA REGOLARE

Dedicarsi regolarmente all’attività fisica, stimola la circolazione, aiuta a perdere il grasso in eccesso e a tonificare i muscoli. Particolarmente efficaci sono il nuoto e la camminata. La corsa è un’attività che con la cellulite non va d’accordo: gli impatti con il terreno, oltre a creare problemi alle articolazioni possono generare microlesioni ai vasi che rischiano di peggiorare la situazione. Quaranta minuti al giorno di salutare camminata invece, a passo sostenuto ma non troppo (da permettervi di chiacchierare con un interlocutore senza provocarvi affanno), vi pemetteranno di avere dei benefici immediati.

Pronte per iniziare un percorso drenante e disintossicante in vista dell’estate?