212016Nov

GLI ULTRASUONI CONTRO L’INVECCHIAMENTO CUTANEO

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, così come la prima linea di difesa contro l’attacco di organismi patogeni e agenti tossici. Tuttavia essa non svolge la sua funzione in modo passivo; agisce invece attivamente mediante la protezione biochimica, fisica e immunologica del nostro organismo.


invecchiamento cutaneo

La nostra pelle è l’nvolucro che protegge l’organismo dai danni meccanici, dalle radiazioni ultraviolette (UV), dagli agenti microbici e dalle contaminazioni ambientali; svolge una funzione regolatrice della nostra temperatura corporea, ospita i recettori tattili, sia meccanici, sia termici e svolge un ruolo attivo nella biosintesi della vitamina D.
Il suo è un ruolo importantissimo e di grande protezione nei confronti del nostro corpo ma la continua esposizione agli insulti ambientali (invecchiamento estrinseco)e l’inevitabile aumento dell’età cronologica (invecchiamento intrinseco) porta la cute a subire, nel corso del tempo, dei profondi cambiamenti.

L’invecchiamento intrinseco, visibile soprattutto nelle sedi non foto-esposte, è attribuito soprattutto a fattori intrinseci, quali l’invecchiamento cellulare, l’accorciamento dei telomeri, le mutazioni a carico del Dna mitocondriale, lo stress ossidativo, le mutazioni genetiche (riduzione delle reparasi dei cheratinotici) e le alterazioni dell’attività ormonale.

L’invecchiamento estrinseco, invece, colpisce le sedi foto-esposte, come viso, collo e dorso delle mani; è legato a insulti fisici, chimici e meccanici, e spesso si rende responsabile di un invecchiamento cutaneo precoce. Il fattore esterno maggiormente implicato nell’invecchiamento estrinseco è rappresentato dalle radiazioni ultraviolette.

Altri fattori responsabili della manifestazione dei segni clinici (lesioni della cute), sono il fumo di sigaretta, l’abuso di sostanze nocive, ma anche lo stress psicologico percepito o cronico.
Da parecchi anni ormai è sempre più elevato l’interesse nei confronti di un ampio ventaglio di tecniche interventistiche non ablative, destinate al ringiovanimento dei tessuti cutanei e sottocutanei in un modo prevedibile, sicuro ed efficace, con fonti di energia. L’incremento dell’aspettativa di vita nella popolazione generale ha infatti condotto a un crescente interesse verso il fenomeno dell’invecchiamento cutaneo. Da un punto di vista istologico, la pelle è composta da tre strati che, dall’esterno verso l’interno, assumono il nome di epidermide, derma e ipoderma. Per riparare i danni subiti dai tre strati di pelle si è diffusa una tecnica non invasiva basata sugli ultrasuoni: questi stimolano la produzione di nuovo collagene senza agire in modo aggressivo sulla superficie cutanea per il rimodellamento dermico.

Un esempio di trattamento ad ultrasuoni per il ringiovanimento della pelle è il sistema a ultrasuoni Hi-Lift 3, tra pochissimo disponibile presso la nostra farmaboutique Farmachl di Conegliano.
Potete ammirarne le potenzialità nel video allegato di seguito.

 

Hi-lift 3 è una tecnica ad ultrasuoni per il rimodellamento dermico di viso e collo, ma funziona anche come ottimo anticellulite. Ricordiamo che il 23 e il 24 novembre si terrà l’evento gratuito di presentazione del nostro nuovo macchinario HI-lift3.

Continuate a seguirci sui nostri social!