212017Mar

Come sopravvivere alla prova costume


Eccoci arrivati a marzo: il profumo di primavera nell’aria, le giornate che si allungano, le temperature che diventano più miti… E, insieme a tutto ciò, l’arrivo imminente dell’estate, nonché della tanto temuta prova costume! Eh, sì, perché in questo periodo dell’anno tutti i sensi di colpa per non aver seguito con costanza una dieta sana e un programma di esercizio fisico vengono a galla. È chiaro che non si possono fare miracoli in soli tre mesi; c’è chi infatti si rivolge a dei centri di dimagrimento a Roma come il Salone delle Follie, che offre soluzioni all’avanguardia per rimettersi in forma, per facilitare le operazioni di perdita di peso. Ok, forse per quest’anno è ormai troppo tardi, ma magari dall’anno prossimo proviamo a fare le cose con un certo criterio, in modo tale da non ritrovarci disperate a marzo. Proprio perché ormai siamo alle strette, questi mesi saranno difficili ma a tutto c’è un rimedio ed è possibile sopravvivere e uscirne indenni!

Innanzitutto, un errore molto comune che non si dovrebbe fare è quello di iniziare un vero e proprio digiuno, perché, parliamoci chiaro: non è salutare e, inoltre, non può durare a lungo! Ciò porterebbe, poi, a strafogarsi di cibo mandando all’aria quello che dovrebbe essere il vero concetto di dieta: si dovrebbe semplicemente stare attenti a mangiare sempre cose sane e, solo ogni tanto, concedersi qualche sgarro.

Se è bene non andare verso l’eccesso per l’alimentazione, lo stesso vale per l’esercizio fisico: se non si è abituati a farlo, non fa bene andare a correre per due ore al giorno da un momento all’altro. Il corpo, infatti, nel periodo di dieta si abitua a ricevere meno di quello che era abituato a ricevere prima, per cui l’attività fisica esagerata non farà che debilitare. È quindi opportuno fare attività fisica nelle giuste quantità: anche se è difficile da credere, già solo una corsetta tre volte a settimana fa miracoli! Non solo, le nostre abitudini quotidiane, se cambiate, possono darci una gran mano: invece di prendere l’ascensore, prendete le scale e invece di prendere la macchina per andare dal parrucchiere a 700 metri da casa, camminate a piedi! Sono solo piccoli accorgimenti, ma che fanno davvero la differenza.

Infine, cerchiamo di non porci dei modelli oggettivamente impossibili da raggiungere: non si può diventare come le modelle di Victoria’s Secrets, alle quali già Madre natura ha donato abbastanza a priori. La perfezione non esiste e tutto ciò che c’è da fare per sentirsi meglio con il proprio corpo è semplicemente regolarizzare la propria alimentazione e muoversi, senza estremizzare né l’uno né l’altro aspetto.

Ora sì che la prova costume non fa più tanta paura.